Prima di raccontarvi il blogzine Parentesirosa.it e ciò che rappresenta per me, devo inevitabilmente introdurmi a voi. Biografie online non ne ho, quindi mi accingo a produrre un contenuto inedito, magari svelando qualche curiosità a chi mi conosce da anni.

Lavorativamente parlando sono socia e marketing manager dell’agenzia di comunicazione Cocicom srl a Bologna. Mi occupo di comunicazione aziendale e pubblicitaria, in particolare di contenuti digitali. Lavoro insieme ad altri due soci e diversi collaboratori.

La nostra è una professione molto stimolante ma in costante evoluzione, dove il nuovo è sempre lì che avanza e l’aggiornamento e la formazione sono pressoché continui. Se non fosse per i ritmi frenetici, sarebbe un lavoro meravigliosamente stimolante, ma per nulla facile come potrebbe sembrare, perché ogni nuovo progetto creativo è una sfida, una prova da superare.

All’interno dell’agenzia abbiamo una divisione che si occupa di fotografia e video produzioni, che spesso sviluppa progetti per Home Style Blogs.

Parentesirosa.it è invece il mio blog personale, quello in cui riverso tutte le mie passioni, la mia parentesi appunto. Rosa perché il blogzine nasce nel 2009, dopo un periodo personale molto doloroso, come una sorta di terapia, per condividere ispirazioni e suggestioni positive, di quelle che non cambiano la vita ma regalano una pausa di leggerezza

Il motto del blog è “la vita è in mezzo#lifeisinbetween poiché sono convinta che la felicità si nasconda spesso negli intermezzi della vita, in quei momenti passeggeri a cui non dai particolare importanza ma che, alla fine, diventano ricordi indelebili. Quelli che vivi mentre ti immagini altro. Sta a noi riuscire a coglierli e, in qualche modo, conservarli.

Inizialmente Parentesirosa nasce come online magazine, con direttore editoriale e redazione, poi decido di alleggerire la struttura e lo trasformo in un blogzine, prima con più autori e infine, solo recentemente, totalmente mio.
Qui ho la possibilità di raccogliere pensieri e passioni, soprattutto queste ultime e in particolare tutto ciò che riguarda la casa, l’arredamento e il design, che da tanti anni sono il mio chiodo fisso, benché non io non abbia un percorso formativo specifico, ma si sa che quando la passione chiama è impossibile resistere! Così appena ho un attimo riverso sul blog le mie ispirazioni, visito fiere, faccio scouting, recensisco prodotti. 

E in questa parentesi c’è ovviamente spazio anche per i viaggi, poiché nel passato ho avuto la possibilità, prima per studio e poi per lavoro di viaggiare davvero tanto. Penso che sia stato proprio viaggiare, scoprire altre abitudini, vivere in posti, città, abitazioni e hotel di molte nazioni e di più di un continente ad aver stimolato questa mia passione per la casa e gli stili di vita, unita ad una addiction al design, probabilmente inevitabile quando si sposa un graphic designer.

E parlando di famiglia, sono mamma di due adolescenti a loro volta creativi e intraprendenti: la grande è studia al liceo artistico e contemporaneamente ha intrapreso il percorso di cantautrice, il piccolo è già uno YouTuber e produce contenuti autonomamente. La mela non cade mai lontano dall’albero: me la sono cercata.
La sera a cena si finisce sovente a parlare di engagement, social, contenuti, statistiche, progetti… e blocchi creativi. Una persecuzione.
Ma adoro interagire con loro e ascoltare la loro visione del mondo!

E vi chiedo ancora uno scroll di pagina per raccontarvi brevemente come è nato il nostro Network, di cui sono orgogliosamente la community manager. Home Style Blogs partì infatti da una mia intuizione nel 2013, dalla voglia di fare rete tra blogger specializzati in arredo e design, con l’obiettivo di crescere e lavorare insieme, condividendo le nostre passioni comuni. Di anni ne sono passati oltre sette e tante sono le persone, le aziende, gli architetti e i designer che abbiamo incontrato grazie a questa nostra realtà, di cui vado particolarmente fiera e felice di poter annoverare, tra loro, anche il blogzine Parentesirosa.it.

#lifeisinbetween